(In)Formazione

IL MOSAICO DELLA FELICITA’

Spazio alle presentazioni

Ciao a tutti! Per inaugurare questo bellissimo spazio di contenuti inizieremo la nostra riflessione dallo scopo principale che muove il mondo Oltre, così come quello delle Aps: la felicità. Ma, innanzitutto, che cosa è un’Aps? Partiamo dal presupposto che ci sono tantissimi modi per far stare bene una persona: dalle ONLUS che si impegnano per contrastare povertà e violenza in tutto il mondo alle associazioni che usano l’arte come terapia rivolta a individui con più o meno gravi problemi di salute, insomma, sono infinite le sfaccettature del “Pianeta Impegno Sociale”.

Associazione di Promozione Sociale: che cosa significa?

L’Aps rappresenta proprio una di queste. Acronimo di Associazione di Promozione Sociale, essa svolge attività di utilità (appunto) sociale rivolta sia ai propri iscritti, sia a terzi. Per esistere, così come tutte le altre associazioni, deve avere una “spina dorsale” e un “cervello”: rispettivamente Atto Costitutivo e Statuto. Il primo rappresenta il documento legale attraverso il quale i Soci Fondatori danno vita al progetto; il secondo invece si identifica con la raccolta di scopi e “ideali” che l’associazione in questione vuole divulgare e portare avanti: ciò che l’Ente è obbligato a fare in questa sede è attestare la totale assenza di fini di lucro e il reinvestimento di tutti i proventi derivati dalle attività nelle attività stesse. Alla base di tutto c’è sempre, come dicevamo, il concetto di felicità.

Cosa facciamo noi di Oltre Aps?

Oltre Aps nasce dall’esigenza di promuovere il benessere delle persone diffondendo la cultura della collaborazione e dell’ascolto attraverso l’arte dello spettacolo dal vivo. In un periodo storico in cui sempre meno viene dato peso alle parole delle persone, alle loro capacità, ai loro talenti (specialmente i più giovani), Oltre vuole spalancare le porte della crescita personale e della voglia di costruire qualcosa insieme, lasciando che tutti i membri contribuiscano con quello che sanno fare meglio a portare avanti i progetti dell’Associazione, facendo sì che “tutti si arricchiscano con il lavoro di tutti”. Gli spettacoli che vengono ideati sono un banco di prova per chi collabora, una possibilità di scoprire altri mondi, anche lontani dal proprio e perché no, anche di far nascere “amori inaspettati”. Ognuno di noi rappresenta un tassello piccolissimo, ma unico e irripetibile, che andrà a costituire un’opera maestosa, mosaico grande, complesso e variegato. Sì, ho detto mosaico, il termine non è scelto a caso: perché sin dalla notte dei tempi, sono loro, le Muse, regine d’immaginazione e ispirazione che hanno tessuto per noi questa candida e immacolata tela da riempire: l’ARTE.